Home > Argomenti vari > Un po’ di tristezza

Un po’ di tristezza

Nel cielo di un grigio lucente

c’è un’unica nuvola nera

che appare sola e un po’ triste

mentre attende la sera

per piangere lacrime amare

che nessuno potrà più asciugare.

 

Nel verde prato di maggio

solitaria la pratolina

chiude la rosea corolla

e si piega su quella zolla

che in fondo è tutto il suo mondo

e non è certo granchè.

 

Sul pino un piccolo merlo

che a stento ha imparato a volare

si guarda attorno un po’ incerto:

proprio non sa cosa fare.

Attende un aiuto, ma invano…

Nessuno lo può incoraggiare.

 

Un vecchio ormai disperato

guarda la pioggia che cade.

Unisce e si stringe le mani

per darsi un po’ di calore.

Sogna parole d’amore,

ma quel tempo è passato.

 

“Ognuno ha il suo destino,

di certo non può cambiare…

O forse ho sprecato una vita,

ma ora che posso fare?”

Sussurra parole a quel cielo

che non lo può consolare.

 

 

Categorie:Argomenti vari Tag:
  1. 12 Maggio 2016 a 18:07 | #1

    Andrea, dì a quel vecchio che la sua vita non è stata invano, dato che ha saputo dare dolcezza e sapienza a tanti bambini e io so di cosa parlo….Ciao!
    Versi commoventi .

  2. 12 Maggio 2016 a 19:23 | #2

    ogni sestina racchiude una incertezza, una richiesta di aiuto o comprensione.
    Il nostro andare, le nostre sestine della vita credo che siano più fortunate, appagate dal calore del’amore. Ogni mattina apriamo gli occhi su un mondo che ci vuole bene iniziando dalla luce, dal sentirci vivi, dalle aspettative giornaliere che ci aspettano.
    La nostra sestina se affiniamo la nostra sensibilità ha tante risposte dal cielo.
    Abbi cura di te

  1. Nessun trackback ancora...
Codice di sicurezza: