Il nulla

28 Novembre 2016 1 commento

Nella stazione della vita

ho perduto l’ultimo treno.

Non posso neppure aspettare,

ho paura, non so dove andare.

 

La gente che mi sta attorno

lenta riprende il cammino.

Vuole sfidare un destino

che certo non può più cambiare.

 

Ho freddo, comincio a tremare,

il sole è troppo lontano……

Ormai non so cosa fare

e il nulla mi stringe la mano.

Categorie:Argomenti vari Tag:

Solitudine

6 Novembre 2016 1 commento

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Triste mattino

in un grigio paese.

Solo le lacrime sommesse

di una pioggia infinita

mi tengono compagnia.

Categorie:Argomenti vari Tag:

Crepuscolo

2 Novembre 2016 Nessun commento

Il cielo si tinge

di un rosa dorato,

la luce soffusa

illumina il prato

e fa risplendere

i rami del pino

di dolci colori,

dal giallo al turchino.

Ascolto il silenzio

di questa mia sera

e sogno la pace,

ma è una chimera.

Categorie:Argomenti vari Tag:

Autunno

1 Novembre 2016 1 commento

Cadon le foglie

dal ramo nero,

sono in balìa

di un vento leggero.

Sono dipinte

di un nuovo colore,

sembrano i sogni

che avevo nel cuore.

Ma questo è  autunno,

non si può sperare….

Restano solo

lacrime amare.

 

 

 

Categorie:Argomenti vari Tag:

Buonanotte

25 Settembre 2016 2 commenti

 

 

 

 

 

 

 

L’ultimo raggio di un pallido sole

tutte le lacrime non può asciugare.

Io non ho più neanche parole

e non so neppure sperare.

Presto la notte col nero manto

avvolgerà il mio dolore,

attutirà un poco il mio pianto,

darà riposo al triste cuore.

Tutti i sogni ho cancellato:

non posso ancora soffrire!

Un po’ mi sento abbandonato,

ma ora voglio solo dormire…….

 

 

 

 

 

 

Categorie:Argomenti vari Tag:

Così è la vita

11 Settembre 2016 1 commento

Cieli cupi e nuvole nere

offuscano il sole e le chimere.

Presto sarà distrutto quel fiore

che ieri offriva tutto il suo cuore

in cerca solo di un’illusione,

di una parvenza di un po’ d’amore

per poter vivere un giorno ancora.

Ma funesto il vento

di un infausto mattino

scrive nell’aria il suo destino.

Oppresso e chino sul lungo stelo,

attende mesto il crudele gelo

che porrà fine alle speranze….

Così è la vita di chi è disperato,

di chi è certo di non essere amato,

di chi non può nemmeno sognare

e da solo piange lacrime amare.

Categorie:Argomenti vari Tag:

Pensiero d’agosto

12 Agosto 2016 1 commento

Sogno il calore

di un grande sole

che dolcemente sfiora

il mio viso,

mentre la brezza

mi porta un bel sogno

che mi dona

un mesto sorriso.

Ma tutto è effimero

e svanisce piano…

Soltanto il gelo

mi stringe la mano.

 

Categorie:Argomenti vari Tag:

Dolore

30 Giugno 2016 1 commento

Naufrago

in questo nero mare

della vita,

ho sperato

per un attimo

di vedere il sole.

Ma nuvole nere,

foriere di tempesta,

oscurano

il mio cielo

e non mi fanno respirare.

Sono stanco di lottare……

Mi lascio trasportare

dalle onde infuriate

e chiudo gli occhi

in balia del destino.

Non ho passato,

non ho futuro:

sono solo dolore.

 

 

 

 

 

 

Categorie:Argomenti vari Tag:

Un po’ di tristezza

12 Maggio 2016 2 commenti

Nel cielo di un grigio lucente

c’è un’unica nuvola nera

che appare sola e un po’ triste

mentre attende la sera

per piangere lacrime amare

che nessuno potrà più asciugare.

 

Nel verde prato di maggio

solitaria la pratolina

chiude la rosea corolla

e si piega su quella zolla

che in fondo è tutto il suo mondo

e non è certo granchè.

 

Sul pino un piccolo merlo

che a stento ha imparato a volare

si guarda attorno un po’ incerto:

proprio non sa cosa fare.

Attende un aiuto, ma invano…

Nessuno lo può incoraggiare.

 

Un vecchio ormai disperato

guarda la pioggia che cade.

Unisce e si stringe le mani

per darsi un po’ di calore.

Sogna parole d’amore,

ma quel tempo è passato.

 

“Ognuno ha il suo destino,

di certo non può cambiare…

O forse ho sprecato una vita,

ma ora che posso fare?”

Sussurra parole a quel cielo

che non lo può consolare.

 

 

Categorie:Argomenti vari Tag:

Grazie!

8 Maggio 2016 Nessun commento

Nel tepore di maggio,

in un silenzio ovattato,

mi lascio rapire da un raggio

dell’Astro tanto invocato.

Volo nel cielo azzurro,

leggero mi voglio librare,

fra nuvole dolci di burro

corro per poi riposare.

Il piccolo Mondo è lontano

e lì non voglio tornare……

Qualcuno mi sfiora la mano,

poi mi sento chiamare.

Asciugo gli occhi dal pianto,

un sorriso appare pian piano:

“Oggi mi siete accanto!

Grazie! Non tutto è vano.”

 

 

 

Categorie:Argomenti vari Tag: